Suggerimenti per aiutarti a catturare splendide foto di paesaggi

Che tu sia un fotografo esperto o che abbia appena iniziato, le straordinarie fotografie di paesaggi che vedi hanno tutte alcune cose in comune. La realtà della fotografia di paesaggio è che non solo fai affidamento sulla tua capacità e abilità di vedere e comporre un’immagine, ma anche su Madre Natura. Ma indipendentemente dal tempo che incontri, ci sono innumerevoli opportunità per essere in grado di catturare spettacolari fotografie di paesaggi.

Ecco 12 suggerimenti che puoi seguire se desideri catturare splendide foto di paesaggi.

1. Posizione, posizione, posizione

La fotografia di paesaggio riguarda tanto la pianificazione quanto il processo reale della fotografia. Dovresti sempre avere un’idea chiara di dove intendi andare e a che ora del giorno sarai in grado di catturare la migliore fotografia. Impara a leggere le mappe e a capire come utilizzarle per trovare la posizione perfetta. Pianificando la tua posizione esatta, sarai in grado di massimizzare il tuo tempo lì e assicurarti non solo di arrivare alla tua posizione in modo sicuro e in tempo utile, ma anche di ritrovare la via del ritorno (di solito dopo il tramonto).

2. Sii paziente

È incredibile il numero di volte in cui gli elementi cospirano per rovinare una fotografia perfettamente composta. La fotografia di paesaggio richiede pazienza, nel caso in cui quel cielo nuvoloso bianco si disperda abbastanza a lungo da consentire al sole di sfondare per farti scattare la foto. La chiave è concedersi sempre abbastanza tempo in un luogo in modo da poter aspettare se necessario. Anche una pianificazione anticipata può aiutarti enormemente, quindi assicurati di controllare le previsioni del tempo prima di partire, massimizzando le tue opportunità per il tempo che desideri.

3. Non essere pigro

Uno dei motivi per cui siamo spesso sbalorditi da foto di paesaggi impressionanti è perché si tratta di una vista ripresa in un modo che non abbiamo mai visto prima. Una foto scattata dalla cima di una montagna che richiede una quantità enorme di tempo e fatica per arrivare è una vista che la maggior parte delle persone non potrà vedere da sola. Quindi non fare affidamento su punti di vista facilmente accessibili che tutti gli altri possono semplicemente avvicinarsi e vedere. Invece, cerca quei luoghi unici (a condizione che siano sicuri da raggiungere) che offrono scene incredibili, anche se richiedono determinazione per arrivarci.

4. Usa la luce migliore

La luce è uno dei fattori più importanti in qualsiasi fotografia, ma lo è ancora di più nella fotografia di paesaggio. Non importa quanto sia bella la location o come componi la tua foto: se la luce non rende giustizia alla scena, l’immagine fallirà. La luce migliore per la fotografia di paesaggio è la mattina presto o il tardo pomeriggio, con il sole di mezzogiorno che offre la luce più intensa.

Ma parte della sfida della fotografia di paesaggio consiste nel saper adattarsi e far fronte a diverse condizioni di illuminazione; ad esempio, è possibile scattare splendide foto di paesaggi anche in giornate tempestose o nuvolose. La chiave è utilizzare la luce migliore possibile e con essa essere in grado di influenzare l’aspetto delle tue foto.

5. Trasportare un treppiede

In poche parole, se vuoi catturare le migliori fotografie, nel momento migliore della giornata, con la massima qualità possibile, allora un treppiede è un’attrezzatura essenziale. Fotografare in condizioni di scarsa illuminazione (ad esempio la mattina presto o la sera presto) senza un treppiede richiederebbe un aumento dell’ISO per poter evitare il movimento della fotocamera, che a sua volta significa più rumore nelle immagini. Se vuoi catturare una scena usando una bassa velocità dell’otturatore o una lunga esposizione (ad esempio, per catturare il movimento di nuvole o acqua), senza un treppiede semplicemente non sarai in grado di tenere la fotocamera abbastanza ferma da evitare immagini sfocate da vibrazioni della fotocamera.

6. Massimizza la profondità di campo

La scelta della profondità di campo è una parte importante per catturare paesaggi mozzafiato. Le foto di paesaggi di solito richiedono che la maggior parte della foto sia nitida (il primo piano e lo sfondo), quindi è necessaria una profondità di campo maggiore rispetto a quando si scatta un ritratto di qualcuno. Ma una profondità di campo inferiore può anche essere un potente strumento creativo se usata correttamente, poiché può isolare il soggetto mantenendolo nitido, mentre il resto dell’immagine è sfocato. Come punto di partenza, se stai cercando di mantenere la maggior parte della foto nitida, imposta la tua fotocamera sulla modalità Priorità apertura (A o Av) in modo da poter prendere il controllo dell’apertura. Inizia intorno a f / 8 e aumenta (f / 11 o superiore) fino a ottenere l’effetto desiderato.

7. Pensa alla composizione

Per quanto possibile, dovresti sempre mirare a ottenere la composizione giusta quando scatti la foto, piuttosto che fare affidamento sulla post-produzione. Se la scena non sembra corretta quando la guardi attraverso il mirino, non avrà un bell’aspetto nell’output finale. Esistono diverse tecniche che puoi utilizzare per aiutare la tua composizione (come la regola dei terzi), ma alla fine devi allenarti per essere in grado di vedere una scena e analizzarla nella tua mente. Con la pratica diventerà una seconda natura, ma l’importante è prenderti il ​​tuo tempo.

8. Utilizzare filtri a densità neutra e polarizzatori

I filtri e i polarizzatori a densità neutra sono un elemento essenziale del kit per qualsiasi fotografo di paesaggi. Spesso dovrai manipolare la luce disponibile o persino provare a migliorare gli elementi naturali. Ad esempio, se si scattano foto che includono l’acqua, è possibile che si ottengano riflessi indesiderati dal sole, che è il punto in cui un filtro polarizzatore può aiutare riducendo al minimo i riflessi e migliorando anche i colori (verdi e blu). Ma ricorda, i filtri polarizzanti spesso hanno poco o nessun effetto su una scena se sei direttamente di fronte al sole o è dietro di te. Per ottenere i migliori risultati posizionarsi tra 45 ° e 90 ° rispetto al sole.

Una delle altre grandi sfide della fotografia di paesaggio è ottenere un’esposizione equilibrata tra il primo piano, che di solito è più scuro, e un cielo luminoso. I filtri ND graduati aiutano a compensare ciò scurendo il cielo, mantenendo più luminoso il primo piano. Questo può essere replicato in post-produzione, ma è sempre meglio provare a catturare la foto il più perfettamente possibile all’interno della fotocamera.

9. Usa l’istogramma

Gli istogrammi sono uno strumento essenziale nella fotografia, che dovresti mirare a imparare a leggere e utilizzare i risultati per migliorare le tue foto. Un istogramma è un semplice grafico che mostra la diversa distribuzione tonale nell’immagine. Il lato sinistro del grafico è per i toni scuri e il lato destro del grafico rappresenta i toni luminosi.

Ad esempio, se trovi che la maggior parte del grafico è spostata su un lato, significa che la tua foto è troppo chiara o scura (sovraesposta o sottoesposta). Non è sempre una cosa negativa e alcune immagini funzionano perfettamente in ogni caso. Tuttavia, se trovi che il tuo grafico si estende oltre il bordo sinistro o destro, questo mostra che hai parti della foto con dettagli persi (aree nere pure se l’istogramma si estende oltre il bordo sinistro e bianco puro se si estende oltre il bordo destro ). Questo è qualcosa che dovresti evitare, quindi vedendo le prove nell’istogramma, puoi correggerlo ricomponendo l’immagine o compensando l’esposizione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *