Spazio positivo e negativo nella fotografia

Lo spazio negativo può tendere a suggerire qualcosa che non va bene. Ma lo spazio negativo nella fotografia viene spesso definito anche come spazio bianco o fotografia minimalista. Non c’è niente di male in questo. È davvero una tecnica unica da provare nella tua pratica fotografica.

A volte tendiamo a riempire le nostre composizioni con molti oggetti e colori. Quando parliamo di spazio negativo, è l’opposto che governa. L’immagine finale è composta principalmente da uno spazio vuoto o neutro e una piccola parte della composizione contiene un oggetto reale.

Questo tipo di composizione enfatizza il soggetto nella foto e gli aggiunge anche un valore unico. Questo tipo di composizione è potente e, se eseguito correttamente, può trasformare la tua fotografia da ordinaria a davvero impressionante.

All’inizio può essere un po ‘scoraggiante quando inizi a fare fotografie spaziali negative. Non tutti i tentativi avranno successo. Ci sono opportunità per creare fotografie spaziali negative praticamente ovunque intorno a te. Devi sapere come osservare e applicare alcune tecniche per ottenere incredibili capolavori dello spazio negativo.

Spiegazione dello spazio positivo e negativo

Questa è l’area della foto che attira l’occhio dello spettatore. È il soggetto principale che attira l’attenzione nella composizione. Questo di solito è dove va prima l’occhio.

Spazio negativo

Questo è lo spazio nella composizione che è tipicamente lo sfondo. Di solito non attira molta attenzione ed è, nella maggior parte dei casi, l’intenzione del fotografo. Viene utilizzato per definire o delineare lo spazio positivo.

Nella fotografia in negativo, il fotografo utilizza lo spazio che di solito non è l’obiettivo principale e lo utilizza per riempire la maggior parte della composizione. Lo spazio negativo richiede più attenzione dello spazio positivo e crea una prospettiva unica. Aggiunge anche definizione e può creare forti emozioni.

Spazio ed emozioni negative

La fotografia spaziale negativa può evocare un senso di meraviglia, misteriosità e tranquillità. Lo spettatore avrà una connessione maggiore con l’oggetto se la foto non ha disordine, distrazioni visive e una moltitudine di colori.

Potresti avere l’opportunità di creare fotografie spaziali negative più volte di quanto pensi. Sta tutto nel modo in cui visualizzi o alleni l’occhio a guardare le cose.

Ad esempio, alcuni anni fa, mi trovavo in un popolare belvedere affacciato su un’iconica roccia situata nell’Oceano Atlantico nel Canada orientale. Era mattina presto e un po ‘di nebbia era arrivata, coprendo la maggior parte dell’imponente struttura. La donna in piedi accanto a me alla vedetta osservando lo stesso paesaggio si è voltata verso di me e ha detto: “È così triste, stiamo guidando oggi e volevo fare una foto del Percé Rock, ma sembra che abbia vinto” non sarà possibile. ”

Bilanciamento del tiro

Lo spazio negativo non è assolutamente uno spazio vuoto. Se la pensi in questo modo, avrai difficoltà a vedere le opportunità che ti verranno presentate. Vuoi che lo spazio negativo sia l’obiettivo principale della tua fotografia e si spera che evochi sentimenti forti.

Siamo addestrati a seguire alcune regole di composizione di base, come la regola dei terzi, per esempio. Tuttavia, con la fotografia spaziale negativa, queste regole per lo più non si applicano. La tua immaginazione è ciò che governa la composizione nella fotografia spaziale negativa.

Tuttavia, ci sono alcune cose da ricordare e considerare se vuoi ottenere questo tipo di fotografia.

Meno è meglio

Riempi la tua composizione con lo spazio negativo. Cerca di inserire oggetti che distraggono al minimo nella tua composizione. Texture o colori solidi sono ottimi elementi da utilizzare nella fotografia spaziale negativa. Usa la trama o il colore per riempire la maggior parte della composizione.

Posizione

L’oggetto dovrebbe essere secondario e posizionato da qualche parte che di solito non catturi principalmente l’occhio dello spettatore. Posizionare il soggetto da qualche parte nell’angolo della cornice ti darà spesso un buon risultato. Cerca di bilanciare lo spazio negativo con lo spazio bianco in modo che scorra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *