Fotografia macro degli occhi

L’iride umana non è solo bella, ma sembra anche ultraterrena. Ecco perché le foto macro degli occhi sono così interessanti.
Ecco come fotografare gli occhi in un semplice tutorial sulla fotografia macro degli occhi.

Usa un obiettivo macro per mantenere la nitidezza

Gli obiettivi normali non sono adatti per scattare foto macro. Funzionano solo fino a una certa distanza per produrre un’immagine nitida.

Quando si tratta di primi piani degli occhi, l’opzione migliore per te è usare un obiettivo macro. Questo tipo di ottica ti consente di “ingrandire” il soggetto da vicino senza perdere nitidezza.

Il miglior obiettivo macro per scattare foto agli occhi dovrebbe avere una lunghezza focale di almeno 100 mm. Ha la lunghezza ideale per consentirti di scattare da vicino anche quando sei lontano dal soggetto.

Ricorda che mantenere le distanze è importante perché se ti avvicini troppo potresti bloccare la luce che colpisce le pupille.
Macro fotografia dell’occhio di un occhio marrone

Alternative di lenti macro che puoi usare

È possibile utilizzare alternative come soffietti, tubi di prolunga e anelli di inversione. La maggior parte di questi allegati non costano più di 20 USD e sono semplici da usare. Tutto quello che devi fare è collegarli a un obiettivo normale e ti sei procurato un obiettivo macro convertito.

Puoi usare il tuo attacco macro su qualsiasi obiettivo. Ma sarebbe molto utile scegliere l’obiettivo più lungo che hai. In questo modo, non devi avvicinarti troppo al tuo soggetto.

L’unico svantaggio degli allegati macro è che spesso disabilitano l’autofocus dell’obiettivo. Ciò significa che dovrai regolare manualmente la ghiera di messa a fuoco per ottenere immagini nitide. Ma questo è un piccolo prezzo da pagare rispetto all’acquisto di un costoso obiettivo macro dedicato.

Impostazioni della fotocamera per la fotografia macro degli occhi

La produzione di magiche foto macro di occhi non finisce con l’utilizzo di un obiettivo macro. Devi anche assicurarti di avere le impostazioni della fotocamera corrette per assicurarti di ottenere le immagini più nitide.

ISO

Le persone tendono a ignorare questa impostazione tutto il tempo. Ma usare l’ISO corretto è fondamentale per assicurarti che i tuoi file siano privi di rumore dell’immagine.

Se vuoi assicurarti che le tue immagini siano nitide, dovrai regolare manualmente le ISO. Cerca di mantenere le tue impostazioni ISO tra 100 e 800.
Perché? Perché per la maggior parte delle fotocamere è la gamma ottimale in cui il rumore dell’immagine è basso.

Quando ti trovi in ​​un luogo luminoso, 100 sarebbe perfetto perché produce la minor quantità di rumore. Ma se non hai abbastanza luce, sentiti libero di aumentare il valore fino a 800.

A questo punto, vedrai alcuni puntini sulla tua immagine, ma non abbastanza da far sembrare la tua immagine brutta.

Apertura

La profondità di campo dell’obiettivo (l’area a fuoco) si riduce una volta che inizi a scattare macro. Per aiutarti a bloccare meglio la messa a fuoco, dovrai utilizzare sempre l’impostazione di apertura corretta.

Evita di usare un’apertura ampia come f / 1.8. La sua profondità di campo ridotta renderà ancora più difficile catturare un’immagine nitida anche quando sei da vicino.
Utilizza invece un’apertura stretta come f / 8 of / 11 per aumentare la profondità di campo.

Ricorda che dal momento che scatti macro, la profondità di campo sarebbe comunque piccola indipendentemente dall’impostazione che utilizzi.

Ma la scelta di un’apertura stretta allarga l’area di messa a fuoco abbastanza da renderti più facile.

Velocità otturatore

  • Per la maggior parte, la velocità dell’otturatore non è importante quanto l’apertura per la fotografia macro. Quindi sentiti libero di usare Priorità apertura e lascia che la tua fotocamera scelga automaticamente la velocità dell’otturatore.
  • Ti farà risparmiare un sacco di tempo e fatica ad armeggiare.
  • Tuttavia, dovresti comunque prendere l’abitudine di controllare la velocità dell’otturatore prima di scattare.
  • Assicurati che non scenda al di sotto di 1/60 di secondo. Soprattutto perché qualcosa di più lento di quel valore può causare sfocature da movimento e rovinare la tua immagine.
  • Ma cosa succede se la velocità dell’otturatore scelta dalla fotocamera è inferiore a 1/60?
  • Quindi considera l’aggiunta di luci per aumentare l’esposizione.
  • Se stai utilizzando un’apertura di f / 11, puoi abbassarla fino a f / 8 per far entrare più luce. Puoi anche provare ad aumentare il tuo ISO.
  • Finché non vai oltre 800, non dovresti preoccuparti troppo del rumore dell’immagine.
  • Lascia riposare gli occhi per ridurre al minimo il rossore
  • La sclera, o il bianco dell’occhio, può essere sensibile. Se subisce molto stress, può diventare rosso e apparire brutto nelle tue immagini.
  • Se vuoi includere la sclera nel tuo scatto macro, assicurati che il tuo soggetto abbia un riposo adeguato.
  • Ciò non significa che dovresti chiedere al tuo modello di dormire prima delle riprese. Dì loro di astenersi dal fare attività che potrebbero affaticare gli occhi.
  • Ciò include fissare lo schermo del computer o del telefono.
  • Se vedi ancora minuscole vene rosse nella sclera, usa un collirio da banco per ridurre il rossore.
    Fai solo attenzione a non applicarli troppo spesso al tuo soggetto. L’uso a lungo termine di colliri può causare irritazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *